20 feb 2019

Poesie Di Ferro Maria Maddalena a cura di Emanuele Locatelli



Poesie Di Ferro Maria Maddalena a cura di Emanuele Locatelli



La Nostra storia D’amore diario di una coppia omosessuale a cura di Emanuele Locatelli



La Nostra storia D’amore diario di una coppia omosessuale a cura di Emanuele Locatelli



Lo Zio Ted. Racconto. Poesie 2009 –2010 di Emanuele Locatelli

Lo Zio Ted. Racconto. Poesie 2009 –2010 di Emanuele Locatelli

La Casa Dei Ricordi. Racconto. Poesie 2009-2010 di Emanuele Locatelli



La Casa Dei Ricordi. Racconto. Poesie 2009-2010 di Emanuele Locatelli



Il Mondo Che Non Ce Poesie 2008 - 2009 di Emanuele Locatelli



Il Mondo Che Non Ce Poesie 2008 - 2009 di Emanuele Locatelli



Energia Poesie 2006 - 2007 di Emanuele Locatelli


Energia Poesie 2006 - 2007 di Emanuele Locatelli


Emanuele Locatelli Il Dolore annebbia il cuore Diario Borderline



Emanuele Locatelli Il Dolore annebbia il cuore Diario Borderline



antologia poetica parole dì vita 2014 autori vari di emanuele locatelli scrittore



antologia poetica parole dì vita 2014 autori vari di emanuele locatelli scrittore



i volti dell'amore antologia poetica 2014 autori vari di emanuele locatelli scrittore




i volti dell'amore antologia poetica 2014 autori vari di emanuele locatelli scrittore




24 ott 2018

Tuo Figlio a Mia Madre


Tuo Figlio, mia Madre.
Mi sorreggi
mentre provo a camminare
mi sussurri dolcemente
“Dai ce la puoi fare!”
Il mio corpo sorretto al tuo
e io che doveri sostenere te,
Mi sembra di ritornare bambino!
Sono in inbilico sul filo della vita
se si rompe
questa volta è finita!
Ma no ho paura
perché ho te accanto
e ti prometto cuore mio
che riuscirò a camminare
perché voglio essere io
il bastone alla tua vecchiaia.
È difficile lo sai
ogni giorno
dover ricominciare ancora
sembra di continuare all’infinito
senza mai aver imparato nulla
è difficile per me ricominciare a camminare
ma ti prometto che domani
quando il sole sarà alto
e il sole darà vita al nuovo giorno
io saprò camminare
e ti giuro che salterò così in alto
che mi sembrerà di volare
perché ora grazie a te
io so camminare in inbilico
sulla lama del rasoio
domani camminerò
e sarà tutto merito tuo.
Grazie mamma….                                 Tuo figlio


Tuo Figlio a Mia Madre


Tuo Figlio, mia Madre.
Mi sorreggi
mentre provo a camminare
mi sussurri dolcemente
“Dai ce la puoi fare!”
Il mio corpo sorretto al tuo
e io che doveri sostenere te,
Mi sembra di ritornare bambino!
Sono in inbilico sul filo della vita
se si rompe
questa volta è finita!
Ma no ho paura
perché ho te accanto
e ti prometto cuore mio
che riuscirò a camminare
perché voglio essere io
il bastone alla tua vecchiaia.
È difficile lo sai
ogni giorno
dover ricominciare ancora
sembra di continuare all’infinito
senza mai aver imparato nulla
è difficile per me ricominciare a camminare
ma ti prometto che domani
quando il sole sarà alto
e il sole darà vita al nuovo giorno
io saprò camminare
e ti giuro che salterò così in alto
che mi sembrerà di volare
perché ora grazie a te
io so camminare in inbilico
sulla lama del rasoio
domani camminerò
e sarà tutto merito tuo.
Grazie mamma….                                 Tuo figlio


23 ott 2018

La Matriarca è Morta

Io immobile davanti a te
tu sdraiata
sei cosi piccola fragile seria
ma poi sorridi e scoppio a piangere
mi sorridi di nuovo per un ultima volta
e mi abbasso per baciarti il capo e ti sussurro
nelle tue orecchie coperte dal velo di sposa
Ciao Nonna saluta nonno
e Grazie
un grazie che rimarrà per sempre
il nostro piccolo grande segreto.
ciao Nonna
La Matriarca è Morta

La Matriarca è Morta

Io immobile davanti a te
tu sdraiata
sei cosi piccola fragile seria
ma poi sorridi e scoppio a piangere
mi sorridi di nuovo per un ultima volta
e mi abbasso per baciarti il capo e ti sussurro
nelle tue orecchie coperte dal velo di sposa
Ciao Nonna saluta nonno
e Grazie
un grazie che rimarrà per sempre
il nostro piccolo grande segreto.
ciao Nonna
La Matriarca è Morta

28 set 2018

Semplicemente Tu Poesia di Emanuele Locatelli


Semplicemente Tu.

È come un bacio supremo
è l’indescrivibile immenso
il Dio Eros in persona
è la perfezione che non svanisce ..
Due righe, poche parole
è Amore
è l’Eros
sei Tu..
Sei Perfetto
sei mio dolce sesso.
Eros Ti Amo baci da Psiche.

Semplicemente Tu Poesia di Emanuele Locatelli


Semplicemente Tu.

È come un bacio supremo
è l’indescrivibile immenso
il Dio Eros in persona
è la perfezione che non svanisce ..
Due righe, poche parole
è Amore
è l’Eros
sei Tu..
Sei Perfetto
sei mio dolce sesso.
Eros Ti Amo baci da Psiche.

5 giu 2017

SPOT GIORNATA MONDIALE CONTRO L' OMOFOBIA 2017


SPOT GIORNATA MONDIALE CONTRO L' OMOFOBIA 2017
SPOT GIORNATA MONDIALE CONTRO L' OMOFOBIA 2017
17 maggio: Giornata contro l’omofobia e la transfobia
In occasione della Giornata contro l’ omotransfobia il 17 maggio Renzo e Lucio, in colaborazione con Teleunica, ha realizzato uno spot contro l’omofobia, con il patrocinio dei comuni di Lecco, Valgreghentino ed Olginate.
Lo spot richiama la legge sulle Unioni Civili, ad un anno dalla sua approvazione e ricorda come questo evento sia stato un passo molto importante per il nostro Paese. Tanto lavoro va ancora fatto sui temi dei diritti, in particolare per quanto riguarda l’omofobia e la transfobia che ancora in Italia sono all’ordine del giorno.
Nello spot alcune immagini delle Unioni Civili celebrate quest’anno.
Con lo spot ricordiamo anche i dieci anni di attività dell’Associazione Renzo e Lucio di Lecco.

SPOT GIORNATA MONDIALE CONTRO L' OMOFOBIA 2017


SPOT GIORNATA MONDIALE CONTRO L' OMOFOBIA 2017
SPOT GIORNATA MONDIALE CONTRO L' OMOFOBIA 2017
17 maggio: Giornata contro l’omofobia e la transfobia
In occasione della Giornata contro l’ omotransfobia il 17 maggio Renzo e Lucio, in colaborazione con Teleunica, ha realizzato uno spot contro l’omofobia, con il patrocinio dei comuni di Lecco, Valgreghentino ed Olginate.
Lo spot richiama la legge sulle Unioni Civili, ad un anno dalla sua approvazione e ricorda come questo evento sia stato un passo molto importante per il nostro Paese. Tanto lavoro va ancora fatto sui temi dei diritti, in particolare per quanto riguarda l’omofobia e la transfobia che ancora in Italia sono all’ordine del giorno.
Nello spot alcune immagini delle Unioni Civili celebrate quest’anno.
Con lo spot ricordiamo anche i dieci anni di attività dell’Associazione Renzo e Lucio di Lecco.

29 gen 2017

Ridammi L’anima. Poesie D'amore di Emanuele Locatelli

Ridammi L’anima.


La mia purezza, la mia infanzia
la mia essenza si è immersa nella tua anima.
Ridammi l’anima!
Quel giorno, quel unico giorno
I miei occhi si sono spenti nei tuoi
la mia voce si è unita alla tua
il mio respiro aggiunto al tuo calore…
il tuo sapore alle mandorle, il tuo odore….
Ridammi l’anima!
La mia mano nella tua un bacio in bocca
che vuoi che sia
l’emozione sopra il cielo
due passi in paradiso
un bacio lungo il mare
una donna da coccolare
un tetto caldo da rifare
la vita intera da programmare
l’amore promesso in un tempo incerto perfetto…
Il tuo volto impresso nella mia mente
il cuore che mi batte fortemente
il cervello che da in escandescenze…
Ridammi l’anima!
La tua pelle ora!
I tuo capelli sul mio collo
le tue labbra sulle mie
la tua natura che và oltre sole
è solo un illusione…
Ridammi l’anima!
È straziante ridammi l’anima
e ti dimenticherò per sempre
ti odierò
non ricorderò più il tuo odore
dimenticherò
le tue dolci parole
sussurrate nelle mie orecchie
Ti odierò amore!
Ti odio!
Ridammi L’anima!
Amore ti odio
ora ridammi l’anima e
e ti dimenticherò per sempre…
                                                                  

Emanuele Locatelli 

Ridammi L’anima. Poesie D'amore di Emanuele Locatelli

Ridammi L’anima.


La mia purezza, la mia infanzia
la mia essenza si è immersa nella tua anima.
Ridammi l’anima!
Quel giorno, quel unico giorno
I miei occhi si sono spenti nei tuoi
la mia voce si è unita alla tua
il mio respiro aggiunto al tuo calore…
il tuo sapore alle mandorle, il tuo odore….
Ridammi l’anima!
La mia mano nella tua un bacio in bocca
che vuoi che sia
l’emozione sopra il cielo
due passi in paradiso
un bacio lungo il mare
una donna da coccolare
un tetto caldo da rifare
la vita intera da programmare
l’amore promesso in un tempo incerto perfetto…
Il tuo volto impresso nella mia mente
il cuore che mi batte fortemente
il cervello che da in escandescenze…
Ridammi l’anima!
La tua pelle ora!
I tuo capelli sul mio collo
le tue labbra sulle mie
la tua natura che và oltre sole
è solo un illusione…
Ridammi l’anima!
È straziante ridammi l’anima
e ti dimenticherò per sempre
ti odierò
non ricorderò più il tuo odore
dimenticherò
le tue dolci parole
sussurrate nelle mie orecchie
Ti odierò amore!
Ti odio!
Ridammi L’anima!
Amore ti odio
ora ridammi l’anima e
e ti dimenticherò per sempre…
                                                                  

Emanuele Locatelli 

Las Aquistas poesie spagnole di Emanuele Locatelli

Las Aquitas.

Cuantas noches he buscado…
de serdigno de amor,
En este mundo fraimentado…
una lanza mejor,
He lanzando mi corazòn…
en un pozo de mocas,
Cuantas noches he orado…
por este mundo mejor,
nuestro mundo de amor.
Te he buscado en la distancia…
te he visto sercama,
y asi, y asi, y asi,
Te he llevado improvisamente…
Te he mostrado mi mundo…
Te he mostrado otra realidad…
pero tu de otra realidad te haz enamorado,
y asi, y asi, y, asi
hor alzado el vuelo
y entre las aguilas,
haz volado lejos de mi,
Buscando una noche de amor eterno.


Emanuele Locatelli Scrittore 

Las Aquistas poesie spagnole di Emanuele Locatelli

Las Aquitas.

Cuantas noches he buscado…
de serdigno de amor,
En este mundo fraimentado…
una lanza mejor,
He lanzando mi corazòn…
en un pozo de mocas,
Cuantas noches he orado…
por este mundo mejor,
nuestro mundo de amor.
Te he buscado en la distancia…
te he visto sercama,
y asi, y asi, y asi,
Te he llevado improvisamente…
Te he mostrado mi mundo…
Te he mostrado otra realidad…
pero tu de otra realidad te haz enamorado,
y asi, y asi, y, asi
hor alzado el vuelo
y entre las aguilas,
haz volado lejos de mi,
Buscando una noche de amor eterno.


Emanuele Locatelli Scrittore 

26 ott 2015

Semplicemente Tu.

È come un bacio supremo
è l’indescrivibile immenso
il Dio Eros in persona
è la perfezione che non svanisce ..
Due righe, poche parole
è Amore
è l’Eros
sei Tu..
Sei Perfetto
sei mio dolce sesso.

Eros Ti Amo baci da Psiche.




Semplicemente Tu.

È come un bacio supremo
è l’indescrivibile immenso
il Dio Eros in persona
è la perfezione che non svanisce ..
Due righe, poche parole
è Amore
è l’Eros
sei Tu..
Sei Perfetto
sei mio dolce sesso.

Eros Ti Amo baci da Psiche.



17 dic 2014

Emanuele Locatelli Scrittore Come Un Pennello Fra Le Tue Mani.

Come Un Pennello Fra Le Tue Mani.

Sono un’incognita
completamente perso senza di te
il sole tramonta
la solitudine galoppa e avanza
e io divento piccolo, sempre più piccolo
un puntino nell’immenso stellato
un misterioso bacio nel segreto
come un pennello fra le tue mani
tu mi giri come vuoi
sembro una trottola, un mulino a vento
e divento sempre più piccolo 
e tu cresi sempre più
e il mistero avanza, passa il tempo
sarà forse amore o arriverà il tempo del dolore ..
Chissà se sarò solo per sempre
se resterò un pennello, quello e basta
chissà se finiranno le domande
se arriverà il tempo del vero amore ..
Due braccia forti
un cuore caldo
il mio rifugio, la mia dolce meta,
il mio Uomo, la mia più grande vittoria ..
Sarò amore eterno come un pennello fra le sue mani.
Ma no, adesso no
non puoi essere un pensiero e basta
non può essere una mia ossessione
non puoi essere anche tu un’illusione ..
Se sarà o forse no lo lasco decidere al tempo.
Io sono qui.
“Come un pennello nelle tue mani, il mio inchiostro per un libro d’amore”


Emanuele Locatelli Scrittore 


Emanuele Locatelli Scrittore Come Un Pennello Fra Le Tue Mani.

Come Un Pennello Fra Le Tue Mani.

Sono un’incognita
completamente perso senza di te
il sole tramonta
la solitudine galoppa e avanza
e io divento piccolo, sempre più piccolo
un puntino nell’immenso stellato
un misterioso bacio nel segreto
come un pennello fra le tue mani
tu mi giri come vuoi
sembro una trottola, un mulino a vento
e divento sempre più piccolo 
e tu cresi sempre più
e il mistero avanza, passa il tempo
sarà forse amore o arriverà il tempo del dolore ..
Chissà se sarò solo per sempre
se resterò un pennello, quello e basta
chissà se finiranno le domande
se arriverà il tempo del vero amore ..
Due braccia forti
un cuore caldo
il mio rifugio, la mia dolce meta,
il mio Uomo, la mia più grande vittoria ..
Sarò amore eterno come un pennello fra le sue mani.
Ma no, adesso no
non puoi essere un pensiero e basta
non può essere una mia ossessione
non puoi essere anche tu un’illusione ..
Se sarà o forse no lo lasco decidere al tempo.
Io sono qui.
“Come un pennello nelle tue mani, il mio inchiostro per un libro d’amore”


Emanuele Locatelli Scrittore 


Emanuele Locatelli Scrittore Sarò Amore o Sarò Chiunque.

Sarò Amore o Sarò Chiunque.

Io sono….
Chiunque tu vuoi
che o sia…!
Se vuoi conoscermi
apri il tuo cuore
e ascolta la mia voce…!
Solo allora capirai
realmente chi sono
e allora potrai decidere
se amarmi davvero…
per ora non prendere impegni
ascolta solo la mia voce
e poi decidi…
perché poi dettato Amore
non potrai più tornare indietro.
Io sono chiunque tu vuoi
che io sia
se sarò amore sarà per sempre
se sarà un Addio…
Sarò Chiunque!!!
                                                                                               

Emanuele Locatelli 


Emanuele Locatelli Scrittore Sarò Amore o Sarò Chiunque.

Sarò Amore o Sarò Chiunque.

Io sono….
Chiunque tu vuoi
che o sia…!
Se vuoi conoscermi
apri il tuo cuore
e ascolta la mia voce…!
Solo allora capirai
realmente chi sono
e allora potrai decidere
se amarmi davvero…
per ora non prendere impegni
ascolta solo la mia voce
e poi decidi…
perché poi dettato Amore
non potrai più tornare indietro.
Io sono chiunque tu vuoi
che io sia
se sarò amore sarà per sempre
se sarà un Addio…
Sarò Chiunque!!!
                                                                                               

Emanuele Locatelli 


27 giu 2014

L'abbaiare Poesia di Emanuele Locatelli Scrittore

L’ABBAIARE

Ma perché abbai invece di parlare?
perché è il canto libero più frequente
è la parola più sentita
è la frase mai finita
è la grinta della notte
è l’abbaiare!
Ed ora tutti insieme a parlare con l’abbaiare…
Auuh…auuh…auuh…saltella anche tu…e su e giù,
di qua di là, un giro e…l’abbaiare…auuh…auuh.
Ma l’abbaiare che cos’è?
è l’ululato della notte
è l’abbaio più frequente
è la parola senza nome…
è come gridare a più non posso vaffan…, ma è
l’abbaiare,
è gridare saltando di qua e dì là…
…auuh…auuh…auuh…auuh…bum…bum…bum.
Che cosa vuol dire abbaiare?
è vivere la vita in un altro modo
è gridare come un cane i tuoi diritti,
ma invece di gridare ti metti ad abbaiare…
auuh…auuh…auuh…abbaiare nel gridare…auuh…auuh…auuh,
è un rito propiziatorio che colpisce l’aggressività!
È la forza in persona…è la seduzione trasgressiva…
è la moda del tremila…è l’abbaiare!
Auuh…auuh…auuh…l’abbaiare…saltando su e giù…
di qua e di la ed un bacio a chi sta qua.
l’abbaiare è un complimento
ma…
quando parli con la gente non capisce mai nessuno…
perché tu invece di parlare ti metti ad abbaiare…ad abbaiare…
ad abbaiare…abbaiare, a testa in su…e su e giù, di qua e di la
e l’abbaio eccolo qua…auuh….auuh…auuh, a testa in su.
e quando il canto dell’abbaiare è finito…
è ora di ballare e…ricomincia il gioco del sabato sera…
l’abbaiare…auuh….auuh…a testa in su…auuh…auuh…
salta anche tu…di qua, di la…comincia la danza
un colpo di panza…nel gioco della seduzione.
           
“Emanuele Locatelli”.  


L'abbaiare Poesia di Emanuele Locatelli Scrittore

L’ABBAIARE

Ma perché abbai invece di parlare?
perché è il canto libero più frequente
è la parola più sentita
è la frase mai finita
è la grinta della notte
è l’abbaiare!
Ed ora tutti insieme a parlare con l’abbaiare…
Auuh…auuh…auuh…saltella anche tu…e su e giù,
di qua di là, un giro e…l’abbaiare…auuh…auuh.
Ma l’abbaiare che cos’è?
è l’ululato della notte
è l’abbaio più frequente
è la parola senza nome…
è come gridare a più non posso vaffan…, ma è
l’abbaiare,
è gridare saltando di qua e dì là…
…auuh…auuh…auuh…auuh…bum…bum…bum.
Che cosa vuol dire abbaiare?
è vivere la vita in un altro modo
è gridare come un cane i tuoi diritti,
ma invece di gridare ti metti ad abbaiare…
auuh…auuh…auuh…abbaiare nel gridare…auuh…auuh…auuh,
è un rito propiziatorio che colpisce l’aggressività!
È la forza in persona…è la seduzione trasgressiva…
è la moda del tremila…è l’abbaiare!
Auuh…auuh…auuh…l’abbaiare…saltando su e giù…
di qua e di la ed un bacio a chi sta qua.
l’abbaiare è un complimento
ma…
quando parli con la gente non capisce mai nessuno…
perché tu invece di parlare ti metti ad abbaiare…ad abbaiare…
ad abbaiare…abbaiare, a testa in su…e su e giù, di qua e di la
e l’abbaio eccolo qua…auuh….auuh…auuh, a testa in su.
e quando il canto dell’abbaiare è finito…
è ora di ballare e…ricomincia il gioco del sabato sera…
l’abbaiare…auuh….auuh…a testa in su…auuh…auuh…
salta anche tu…di qua, di la…comincia la danza
un colpo di panza…nel gioco della seduzione.
           
“Emanuele Locatelli”.