Pages

16 ott 2013

il bacio di mezzanotte Poesia di Emanuele Locatelli Scrittore


Il Bacio DÌ Mezzanotte.

Sono solo e capovolto verso il cielo,
solo in un campo di grano
solo con tanto amore
e con il vento …
Solo con tanto amore e con il vento ..
Che giorno triste è questo mio
le mie memorie, i miei ricordi
quanto amore …
Sono solo e con il vento
è triste questo sentimento
è straziante, doloroso e lento..
Fogli e parole
getti d’inchiostro, pensieri di un giorno,
lacrime di una checca isterica solitaria.
Un uomo solo i un campo di grano
con tanto amore
ma triste solo in mezzo al mondo…
Il cielo si dipinge di nero
Le stelle volano a picco
di botto scoppia l’arcobaleno
e se potessi gridare il tuo nome..
“ Amore…”
E il cielo si scioglie, come lacrime taglienti,
gocce di sangue di un quadro di Picasso
se mi stringi intorno al petto
se sorridi quando parlo
quando mi guardi negli occhi
quando parlo e non mi ascolti
quando gridi, mi volto e ridi
quando, penso alla mai vita …
Quando penso che ti Amo
poi come un angelo volo in cielo
E tocco terra …
Poi piango triste e stanco
Mi spezza il cuore di dolore
C’è chi ride delle mie disgrazie
e chi protegge il nostro amore
c’è chi ci odia e ci detesta e
chi ci considera immorali
Ma quando penso al nostro amore
faccio un salto in paradiso
Per poi cadere giù, all’inferno di nuovo …
Ma poi arriva mezzanotte e
il tuo bacio di Buona notte
e anche se il nostro è un amore diverso
tocco il cielo con le dita
esplodo in mille e più colori
faccio un salto nel cielo cupo della notte
e con il col sapore che tu mi puoi dare
dipingo il cielo con le dita,
poi mi accorgo che è tardi
e che non sei pronto per amare
e cado in quel lungo sonno chiamato depressione.
Dov’è il mio amore
Quell’amore gay o diverso
e perchè non posso dire il tuo nome?
Un brivido freddo
Un crampo al petto è già tardi
Il tempo è passato
e io ho perso tempo
un mare di tempo …
E sono solo in un campo di grano,
solo con il vento
solo in un immensa caccia al tesoro.
Esplode la biro, la penna a sfera sfuma
Perdo colpi, si cancellano le parole,
due lacrime cancellano
Le ultime righe di questo diario
e io svanisco piano, piano nel nulla …
In silenzio, Piano e in silenzio
Accarezzato dal vento
in un sol respiro , svanisco lento.



[i] Tutti i Diritti Riservati a Norma e Tutela di Legge a Emanuele Locatelli www.emanuelelocatelliscrittore.it