7 nov 2013

Giovane Vedova Poesia di Emanuele Locatelli Scrittore


Giovane Vedova.

A te che in pochi giorni
hai visto morire tuo marito
e non hai mai smesso di lottare
un consiglio cara amica
ti devi rassegnare.
Non puoi lottare contro la vita
il destino vuole così e mi dispiace
dirtelo ancora, ma ti devi rassegnare …
Arriverà il tempo del dolore -
ti sentirai sola e disperata -
varcherai oceani e mari aperti
pieni di sangue e d’incertezze
arriverà il disprezzo e l’acuto rimorso
ti troverai fra solitudine e rinuncia,
ti sentirai abbattuta e sconfitta
come una quercia senza più radici.
Ti sentirai così sola e amareggiata
disperata e addolorata -
credimi quando ti dico
che non ti sentirai più sola di così.
Arriveranno le rinunce, i rimpianti e
i pentimenti
soffrirai come non hai mai sofferto prima
sarai sola in un mare di dolore -
sentirai le lame nel cuore
e quando capirai che di tutto questo
tu di certo non centri nulla,
risuonerà nel tuo cuore il suo nome
sarà come rivivere il vostro amore
lo ricorderai per tutta vita
come se il vostro amore non fosse mai finito
ti sentirai rinascere ancora
come se rinascessi sotto forma di un fiore
e sarà amore per sempre
quando capirai che Marco è
ancora dentro di te..
e sarà amore per sempre
esattamente come avevi sognato.
Devi solo rassegnarti e
cercare nel tuo profondo cuore.

“Dedicata ad Anna e Marco, morto di leucemia nell’anno 2008”.

Emanuele Locatelli Scrittore www.emanuelelocatelliscrittore.it




0 commenti:

Posta un commento