13 dic 2013

Essere o Non Essere Poesia di Emanuele Locatelli Scrittore


Essere O Non Essere.

Sono l’aria che respiro
sono il verde dei campi in fiore
sono il fuoco che brucia
che scoppia, che arde la passione,
sono l’acqua che bevo per esser puro,
sono la terra che grida d’amore, in silenzi,
che implora – che semina gli aridi campi,
sono il rosso, il rosso fuoco della passione,
sono l’eros, l’eros che aspetta, sono il rosso,
quel rosso che ti scorre nelle vene, sono il sangue
il tuo sangue, che ti sale dai piedi
e in pochi attimi ti arriva al cuore
per dissetarti e riempirti d’amore.
Sono la luce che abbaglia gli occhi dei ciechi.
L’abbaglio che si attenua durante la notte.
per farti riposare, se vuoi.
Sono il fiore che vedi ogni mattina,
quel fiore bagnato da mille gocce e più di rugiada
quel fiore che ammiri senza toccare,
quel fiore che vorresti cogliere ma è proibito,
sono il fiore proibito ma non sono solo da guardare!
Sono il silenzio che cerca la vita, sono la pace
quel silenzio che consola, che consiglia,
quell’attimo necessario che zitto ti fa riposare…
sono il mondo e sono la vita
sono la luce e l’emozione che senti,
sono i tuoi occhi riflessi nei miei
sono il sangue che in un attimo ti fa battere il cuore,
sono il tuo pensiero e la tua migliore allucinazione…
sono l’immenso e non sono nessuno
ed è con umiltà che ti svelo il mio nome
perché so di certo che senza l’immenso
Emanuele non avrebbe un senso.
Io sono la natura bella o brutta che sia
e la natura è in me, dentro di me…
io sono la gioia che ti osserva la notte
Nascosta dietro una stella tuttora accesa
sono l’immenso, l’anonimo e il niente ..
Sono tante cose ma sono e rimarrò sempre ..
Emanuele [•] e basta, lo vedi il punto.

Emanuele Locatelli Scrittore www.emanuelelocatelliscrittore.it




0 commenti:

Posta un commento