17 dic 2014

Emanuele Locatelli Scrittore Come Un Pennello Fra Le Tue Mani.

Come Un Pennello Fra Le Tue Mani.

Sono un’incognita
completamente perso senza di te
il sole tramonta
la solitudine galoppa e avanza
e io divento piccolo, sempre più piccolo
un puntino nell’immenso stellato
un misterioso bacio nel segreto
come un pennello fra le tue mani
tu mi giri come vuoi
sembro una trottola, un mulino a vento
e divento sempre più piccolo 
e tu cresi sempre più
e il mistero avanza, passa il tempo
sarà forse amore o arriverà il tempo del dolore ..
Chissà se sarò solo per sempre
se resterò un pennello, quello e basta
chissà se finiranno le domande
se arriverà il tempo del vero amore ..
Due braccia forti
un cuore caldo
il mio rifugio, la mia dolce meta,
il mio Uomo, la mia più grande vittoria ..
Sarò amore eterno come un pennello fra le sue mani.
Ma no, adesso no
non puoi essere un pensiero e basta
non può essere una mia ossessione
non puoi essere anche tu un’illusione ..
Se sarà o forse no lo lasco decidere al tempo.
Io sono qui.
“Come un pennello nelle tue mani, il mio inchiostro per un libro d’amore”


Emanuele Locatelli Scrittore 


0 commenti:

Posta un commento